Informazione > Innovazione e tecnologie

ECOS eDeC: archiviazione documentale, conservazione digitale

In vista della entrata in vigore, dal 1 gennaio 2019, della fattura elettronica verso tutti, è in fase di implementazione l'add-on Ecos eDeC.

Il partner tecnologico scelto da Ambiente.it è Entaksi Solutions, un'eccellenza in questo settore per esperienza, competenza e back ground tecnologico.

ARCHIVIAZIONE E CONSERVAZIONE

Il funzionamento è semplice e veloce. Entrato a sistema con apposite credenziali, il cliente potrà usufruire dei servizi del portale del partner.

eDOC

E’ il servizio di archiviazione documentale che viene integrato in Ecos e supportato anche con interfacce, servizi e Data Center Entaksi.

eCON

E’ il servizio di Conservazione Digitale a Norma certificato AGID su piattaforma proprietaria che viene integrato in Ecos.

L’erogazione del Servizio eCON prevede l’assunzione da parte di Entaksi del ruolo di Responsabile della Conservazione (o Responsabile del Servizio di Conservazione) e comprende le attività ed i costi inerenti l’esercizio del sistema di conservazione, incluse le marche temporali necessarie e l’utilizzo della API per l’interfacciamento con altri ambienti.

Il cliente potrà creare in modo nativamente informatico documenti come i registri e la quarta copia del FIR.

Pur essendo due diversi servizi, il primo archiviazione documentale classica e il secondo conservazione digitale a norma, si ritiene opportuno associarli con un unico add-on denominato Ecos eDeC. E’ infatti opportuno che anche i documenti conservati digitalmente a norma possano essere ricercati e visionati con al stessa fruibilità degli altri documenti archiviati con eDOC.


FATTURAZIONE ELETTRONICA: FEPA e FE B2B

E’ il servizio di Fatturazione Elettronica verso la Pubblica Amministrazione e tra privati erogato da Entaksi integrato in Ecos.

Ambiente.it produce (o gestisce, in caso di ricezione) il file XML e implementa, tramite API, le funzioni di invio / ricezione fattura a / da SDI.

Tutto il processo, anche di versamento e conservazione, viene poi eseguito automaticamente in virtù della standardizzazione del tracciato XML.

Ambiente.it riceve da Entaksi un codice SDI a sette cifre da comunicare ai propri clienti per permettere loro la ricezione della fattura tramite canale informatico (non via PEC).

Il cliente monitora quindi l’andamento dei processi di invio, ricezione, conservazione, collegandosi alla Console del servizio, utilizzando le credenziali dichiarate al momento della attivazione.

I referenti commerciali sono a disposizione per qualsiasi approfondimento o richiesta di demo.